Quando e come richiedere un Accertamento Medico d’Ufficio (AMU): un caso delicato alla luce del nuovo DPR 171/11

Quando alle stranezze comportamentali di un docente, più o meno pericolose per l’insegnante stesso e per la sua utenza, si aggiunge il netto e reiterato rifiuto dell’interessato a sottoporsi ad AMU, vanno adottate tutte le accortezze del caso, incluse le facoltà conferite al dirigente scolastico dal DPR 171/2011. Si raccomanda innanzitutto al preside la sintesi nella stesura della relazione ai sensi dell’art. 15 del DPR 461/2001, soprattutto quando il materiale a carico dell’interessato è abbondante. Quindi occorre selezionare con estrema cura gli allegati che avranno il prezioso compito di suffragare segni e sintomi che il dirigente avrà riportato nella relazione. Il tutto sarà di estrema utilità alla CMV che potrà facilmente reperire gli elementi (segni e sintomi) di malattia, constatandone al contempo la veridicità mediante la consultazione degli allegati (testimonianze, lettere denunce etc).

Di seguito vediamo un caso reale (con date e nomi contraffatti) in cui ritroviamo un docente con significativa sintomatologia di competenza psichiatrica e una netta opposizione a sottoporsi ad AMU.

Più che mai indispensabile, per il dirigente, seguire i consigli testè forniti: vediamo come. 

 

RELAZIONE ai sensi dell’Art. 15 del DPR 461/2001

Oggetto: Prof. Tizio Caio – Richiesta visita medico-collegiale per l’accertamento sanitario dell’idoneità psicofisica a svolgere l’attività docente  ai sensi dell’art 13 L. 274/91.

Premessa

Il Prof. Tizio Caio, nato a Roma il 10.09.1948 è titolare presso questo Liceo e vi presta servizio dal 05.09.2008.
Ha un’anzianità di servizio di 31 anni. Nel corso degli anni scolastici ha  cambiato sede di servizio per 4 volte.
Nell’ultimo triennio il Prof. Tizio Caio ha totalizzato 84 giorni di assenza per malattia.
Si rende inoltre noto che l’interessato, cui è stato richiesto due volte di sottoporsi ad accertamento medico d’ufficio – in data 10.03.2010 e 29.04.2010 – non si è mai presentato alla CMV competente.
A seguito di comportamenti e atteggiamenti – di seguito esposti – verosimilmente attribuibili a precarie condizioni di salute, è stato nuovamente richiesto al Prof. Tizio Caio di sottoporsi ad accertamento medico d’ufficio. Essendosi le suddette manifestazioni esacerbate dall’inizio del presente A.S., si rinnova la richiesta di accertamento medico d’ufficio presso la CMV competente.
Un’ulteriore rifiuto del docente a sottoporsi a visita medica potrà comportare l’applicazione delle conseguenze previste dal DPR 171 del 27.07.2011.

Comportamenti e manifestazioni salienti di verosimile disagio psicofisico del docente
(sono di seguito riportati sinteticamente i segni cui faranno seguito la descrizione degli episodi, le circostanze e le testimonianze)

• Trasandatezza nel vestire e nella cura della persona (riferita pediculosi dagli studenti);
• Indumenti maleodoranti per scarsa igiene e puzzo di alcool;
• Incapacità ad attendere alle attività ordinarie (es assegnazione voti, svolgimento del programma, custodia del registro personale …). Si veda a tal proposito la relazione allegata già predisposta per la CMV)
• Tendenza ad addormentarsi (attribuita dall’interessato all’assunzione di psicofarmaci);
• Insufficiente vigilanza sugli studenti;
• Pervicace rifiuto a sottoporsi a cure o visite mediche (fuga all’arrivo del 118 chiamato per un improvviso malore del Prof. Tizio Caio – vedi testimonianza allegata – e duplice rifiuto a sottoporsi a visite mediche collegiali);
• Da ultimo si segnala un “atteggiamento inconsueto” – che può anche essere inteso come molestia o proposta indecente ai danni di uno studente – notificato dai genitori del ragazzo (vedi allegato).

1 Febbraio 2012

Distinti saluti

Il Dirigente Scolastico

Allegati

Testimonianza Prof.ssa Pinco su intervento 118 per malore del Prof. Tizio Caio e fuga dell’interessato che rifiuta il ricovero
Relazioni d’invio sul Prof, Tizio Caio ai precedenti accertamenti medici d’ufficio in CMV
Lettera di lamentela per la “proposta indecente” del Prof. Tizio Caio a uno studente
Certificati della CMV attestanti l’assenza del Prof. Tizio Caio alla visita medica

Comments Closed

I commenti sono chiusi.